top of page
  • VA.LENTINA

CRONACHE DAL CORONAVIRUS


Avevamo capito fin dall’inizio che la quarta ondata del Covid 19 ci avrebbe beccati tutti, e così è stato.

Siamo di nuovo tutti e quattro prigionieri della casina piccola; anzi, a questo giro c’è anche il cane e c’è stato da attivare chi se lo porta a passeggio. Siamo tutti positivi, ma stiamo tutti abbastanza bene e questo è l’importante.

Una gemella cammina sul posto per accumulare punti con Weward, l’altra gioca col cane, B. fa liste di cose che non farà mai.

Io leggo, scrivo e faccio sopralluoghi dal divano.

Proprio così, nell’impossibilità di infilarmi gli scarponi e scappare su per i monti, proprio ora che sono diventata Guida Ambientale Escursionistica, c’è sempre il Komoot e per i più raffinati ci sono pure Locus Map e Oruxmaps che ci permise di rinfilare il sentiero giusto anche sui Carpazi, agganciando il satellite russo quando ormai tutto sembrava perduto.

Cominciamo dall’inizio.

Il mio babbo ha fatto il militare a Brunico, negli Alpini, alla fine degli anni ’60. Così ho avuto il privilegio di frequentare la Val Badia e la Val Pusteria nei primi anni’70, quando non le conosceva nessuno, almeno non gli Italiani. Sono stata la più giovane escursionista d’Italia, con lo zaino di tela verde e gli scarponi di cuoio, numero 28; e la braciolina (noi toscani chiamiamo così la bistecchina) che la mamma mi cuoceva sul fornellino da campo, fuori dai rifugi.

È stato così che mi sono appassionata alla cartografia fin da giovanissima. Perciò non posso negare che il passaggio alla cartografia digitale, all’inizio, mi ha fatto orrore, ma durante il corso ho cominciato ad esplorarne le potenzialità.

Il Komoot è una app For Dummies, molto intuitiva, con un’interfaccia davvero essenziale. Ti permette di pianificare le tue escursioni prevedendo in anticipo il tipo di fondo, la lunghezza e soprattutto il dislivello attivo e passivo, in salita e in discesa, tanto per intenderci. Orux è fantastico come sentieristica, e, se vai in mtbk, può tornarti utile anche per interpretare il livello di difficoltà dei diversi percorsi, colorati con lo stesso principio delle piste da sci; Locus è il più preciso in fase di registrazione.

Insomma, se vuoi alzare il culo dal divano e cominciare a esplorare il territorio che ci circonda e, soprattutto, le tue potenzialità, ti consiglio di iniziare dando uno sguardo alle app per la pianificazione e la registrazione. Komoot fa anche da social e ti permetterà di invitare i tuoi amici.

(va.lentina.ciani71@gmail.com)

bottom of page